fbpx

Diploma di monitoring officer

Dal 12 gennaio al 22 giugno 2023

Il/la Monitoring Officer svolge una funzione centrale di supporto al pilotaggio di progetti e programmi e alla loro valutazione attraverso una serie di attività dirette e indirette che facilitano la presa di decisione.

La formazione si compone di due moduli che permettono agli studenti, da una parte, di perfezionare la metodologia di monitoraggio e valutazione e, dall’altra, di raccogliere e analizzare dati con strumenti digitali. In particolare, nel primo modulo saranno presentati due approcci legati alla Teoria del Cambiamento (ToC) e alla Gestione per Risultati (RBM) necessari per impostare il lavoro di monitoraggio e valutazione. Nel secondo modulo, invece, si studiano strumenti come Kobo collect, SATA e i GIS che aiutano sia nella fase di raccolta dati che in quella di analisi e comunicazione dei dati.

Obiettivi formativi

Al termine del corso, gli studenti:

  • sapranno elaborare e alimentare un sistema di monitoraggio e valutazione;
  • deterranno le nozioni metodologiche di base per fare ricerca nell’ambito di attività di monitoraggio e valutazione;
  • comprenderanno il funzionamento dei principali strumenti di raccolta e analisi dati (Kobo, Sata, GIS).

Iscrizioni aperte fino al 07/01/2023

Diploma di monitoring officer

Open lesson 05/01/2023 ore 18
950 Prezzo lancio prima edizione
valido solo per il 2023
  • 2 moduli
  • 48 ore
  • Cecilia Rossi Romanelli, Irene Fattacciu (ARCO LAB), Mario Paolini (COSPE), Chiara Marioni (COSPE), Tommaso Iannelli (ARCO LAB), Giuliano Ramat (CNR) e Maurizio Foderà

Programma dettagliato

  • Definizioni e terminologia. Definizione di monitoraggio e valutazione (M&V) di progetto e terminologia. Il monitoraggio e la valutazione nelle diverse fasi del ciclo del progetto. Cosa significa valutare in ottica Teory of Change. Richiamo dei principi di identificazione indicatori e fonti di verifica nel QL.
  • Metodologia di raccolta dati. Cosa si intende e come si definisce una strategia di M&V. Gli attori che partecipano al M&V. L’applicazione di metodologie rigorose e la mobilitazione di competenze interne e esterne. L’elaborazione del piano di monitoraggio ed il coinvolgimento di partner e stakeholders. Supporti di racccolta dati (questionari, guide per interviste, guide per focus group, ecc…): quando usarli; Metodologie qualitative di ricerca sociale: approfondimento sul Focus group e casi studio inerenti vari target.
  • La valutazione di progetto. La valutazione iniziale, intermedia, finale e d’impatto. Il Result based management (RBM) nei progetti AICS e UE. 5 criteri classici della valutazione di progetto. Elaborare termini di riferimento. Realizzare una valutazione in chiave ToC.
  • I processi decisionali. Elaborare rapporti di monitoraggio e/o valutazione; Apprendere dai dati le evidenze, ricevere feedback e pilotare il progetto; Capitalizzare lezioni apprese e buone pratiche anche per alimentare la nuova progettazione.
  • Raccolta dati digitale: Kobo base. Introduzione all’interfaccia di Kobo ToolBox e elaborazione schede. Le funzioni avanzate: skip logic, cascading selection, validation logic. Impostare form di raccolta dati multilingue. Avviare una raccolta dati da browser e da applicazione mobile. Visualizzare e scaricare i dati raccolti.
  • Raccolta dati digitale: Kobo avanzato. Introduzione allo standard XLSForm. Impostare il foglio di calcolo per la raccolta dati. Inserimento delle tipologie di domande. Le funzioni avanzate: skip logic, cascading selection e validation logic, i valori di default, le immagini, le versioni multilingue. Validazione del form e caricamento nel programma di raccolta dati.
  • L’analisi dei dati: Excel e SATA. Excel: Formule e Funzioni; Cos’è un database; L’analisi dei dati in Excel. Presentazione dell’interfaccia del più diffuso software di analisi.
  • I GIS per il monitoraggio. Introduzione al GIS e struttura dei dati geografici; ricerca degli open data e loro importazione in un GIS. Cos’è il Mapping Umanitario e gli strumenti collegati a OpenStreetMap. Sincronizzare un progetto GIS con dati in campo: QFIELD. Condividere i risultati via web. Disegnare i propri dati geografici a partire da informazioni esistenti. Derivare informazioni aggiuntive nei layer vettoriali. Classificazione, visualizzazione ed analisi dei dati geografici. Creazione di mappe ed atlanti cartografici.

Metodologia:

La metodologia utilizzata nel corso, come per le precedenti edizioni, è orientata a fornire una conoscenza teorica e al contempo sviluppare abilità attraverso un mix di lezioni frontali, brevi esercitazioni individuali e alcuni lavori di gruppo su un caso studio.
Le sessioni verranno realizzate con l’ausilio di dispense e supporti visivi preparati appositamente.
L’accesso al corso è aperto a chiunque si interessi di cooperazione internazionale ed abbia già una conoscenza o un’esperienza del project cycle management.

Un attestato di frequenza è rilasciato a chiunque partecipi in diretta ad almeno il 75% delle lezioni mentre l’ottenimento del certificato è rilasciato a quanti supereranno le esercitazioni svolte nei singoli moduli.

Le lezioni potranno essere seguite in presenza presso l’Aula Luciana Sassatelli c/o COSPE Onlus via Slataper, 10 Firenze, oppure in modalità on line sincrona tramite la piattaforma webinar 3CX o Zoom. 

N.B.: la possibilità di seguire i corsi in presenza è subordinata alla fine dei lavori di ristrutturazione della sede COSPE. Chiedi maggiori informazioni al momento dell’iscrizione

Le lezioni saranno registrate e rese disponibili per chi non potesse seguirle nei giorni e negli orari previsti per essere riascoltate e riviste in qualsiasi momento successivo. Anche i materiali saranno disponibili in un archivio condiviso.

Calendario indicativo:

Open lesson il 05/01/2023 alle 18.

Le lezioni si svolgeranno tra gennaio e giugno 2023. Il giovedì dalle 18 alle 20.

Foto di Scott Graham on Unsplash