In partenza il terzo modulo del corso sul GIS

Parte il prossimo 9 giugno il 3° modulo sul GIS sull’Analisi di dati vettorialestrumenti per lavorare sulle informazioni cartografiche puntuali, lineari e composte da poligoni utilizzando il software Qgis. 
Il corso si articolerà in sei lezioni da 90 minuti (dal 9 al 26 giugno 2020 – martedì e venerdi dalle 18.00 alle 19.30), online su piattaforma zoom come i due precedenti corsi su Raster Analysis e Field Data Collection, ed è riservato a coloro che hanno partecipato al primo e al secondo modulo GIS (Remote Sensing Data for Development Cooperation & Field Data Collection with Open Source technology) o anche solamente al primo o solamente al secondo purché abbiano chiara la differenza fra dati raster e dati vettoriali e la struttura degli stessi.
La frequenza dei tre moduli GIS (con il minimo richiesto dei due-terzi delle presenze) ed il superamento di un test online preparato dal docente permetterà di ricevere un “Certificato GIS” della Scuola COSPE.
La frequenza ad uno o due moduli GIS (con il minimo richiesto dei due-terzi delle presenze) permetterà di ricevere un “Attestato di partecipazione”.
Il costo totale del 3° modulo è di 90 euro (già scontato per la partecipazione al/ai moduli precedenti).

Analisi di dati vettoriale

Analisi di dati vettoriale

Dal 9 al 26 giugno 2020

Il corso analisi di dati vettoriale tramite software Open Source tratterà gli strumenti per lavorare sulle informazioni cartografiche puntuali, lineari e composte da poligoni sia per quanto riguarda il loro aspetto geografico che quello delle tabelle collegate. Il software utilizzato sarà Qgis ed i suoi plugin di maggior interesse. Il corso si articolerà in sei lezioni da 90 minuti (martedì e venerdi dalle 18.00 alle 19.30), online su piattaforma zoom come i due precedenti corsi su Raster Analysis e Field Data Collection, ciascuna delle quali sarà così articolata.

La frequenza al corso è riservata a coloro che hanno partecipato al primo e al secondo modulo GIS (Remote Sensing Data for Development Cooperation & Field Data Collection with Open Source technology) o anche solamente al primo o solamente al secondo purché abbiano chiara la differenza fra dati raster e dati vettoriali e la struttura degli stessi.

La frequenza dei tre moduli GIS (con il minimo richiesto dei due-terzi delle presenze) ed il superamento di un test online preparato dal docente permetterà di ricevere un “Certificato GIS” della Scuola COSPE.

La frequenza ad uno o due moduli GIS (con il minimo richiesto dei due-terzi delle presenze) permetterà di ricevere un “Attestato di partecipazione”.

Analisi di dati vettoriale

90 scontato per coloro che hanno partecipato
ai due moduli precedenti
  • 6 modules
  • 9 hours

Dettaglio del corso

Moduli

9 giugno 2020 (18.00-19.30) – Le tabelle vettoriali: verrà illustrato come filtrare le informazioni contenute nelle tabelle degli attributi sia graficamente che attraverso formule o selezione a schermo. Si collegheranno tabelle interne ai vettori con tabelle importate da sorgenti esterne visualizzando i dati così derivati tramite legende ed etichette “semplici”. Ultimo argomento del modulo sarà la creazione di layer puntuali importando fogli di calcolo esterni opportunamente strutturati

12 giugno 2020 (18.00-19.30) – Open data vettoriali. Si mostreranno alcune importanti sorgenti di dati open disponibili online su scala mondiale, come accederci direttamente da Qgis, filtrarli in base alle esigenze progettuali e scaricarli. Verrà proseguito e completato l’argomento “legende ed etichette” aumentandone la capacità di personalizzazione con icone disponibili sulla comunità GIS oppure create dall’utente.

16 giugno 2020 (18.00-19.30) – Editazione vettoriale. La terza lezione tratterà la componente di editazione vettoriale, ovvero come creare un layer, personalizzarlo, evitare errori topologici di digitalizzazione ed eventualmente procedere a correzioni dei dati non coerenti quali, ad esempio, strade che non si intersecano oppure spazi interni a case la cui superficie verrebbe conteggiata due volte (da sola e come parte della casa) se non ben definita.

19 giugno 2020 (18.00-19.30) – Geoprocessi di base. I geoprocessi rappresentano una analisi fondamentale per i layer vettoriali. Attraverso i geoprocessi si potrà rispondere a domande quali “mostra i villaggi con più di 1.000 abitanti che si trovano entro 2 km da una strada asfaltata” oppure “quali sono le zone non coperte da un centro sanitario entro 5 km” oppure “trovami tutti i punti in cui una strada incrocia un torrente importante”…e molti altri casi pratici

23 giugno 2020 (18.00-19.30) – Geoprocessi avanzati Il quinto modulo è la continuazione logica del modulo sui geoprocessi. Verrà spiegato sia come eseguire geoprocessi complessi in serie (ovvero ripetere la stessa operazione in modo automatico su N layer) sia come modellizzare una catena di geoprocessi in modo da automatizzare tutta la procedura. Si illustrerà inoltre un plugin importante di Qgis a supporto dei geoprocessi (MMQGIS)

26 giugno 2020 (18.00-19.30) – Mappe e condivisione dati. La conclusione del corso verterà sulla produzione di mappe altamente personalizzate, di atlanti cartografici ben strutturati e creati in maniera automatica nonché su alcuni metodi intuitivi di esportazione dei progetti GIS su soluzioni webGIS totalmente open ed agevolmente consultabili anche da personale totalmente inesperto.